• eSopt logo
    eSpot Ragusa - Sponsor

11) Questo passa il Convento

Roberto Farruggio Roberto Farruggio

La musica ha il dono di abbellire la nostra vita. Così in tutte le occasioni in cui Si… l’idea è buona! ha preso a cuore una causa di solidarietà, ha provato ad abbellirla con note e parole. Qui davvero occorrono poche parole per descrivere la giornata in cui abbiamo ascoltato l’Inno dedicato al Centro Diurno del Convento del Rosario, dal titolo “Questo passa il Convento“. Si è trattato e si tratta ancora di una vesione non definitiva dello stesso che abbiamo intenzione di arrangiare e registrare per creare una compilation un giorno che possa includere altri brani ed essere venduta per fini di beneficenza. Grazie alla piccola ma già grande artista Serena Portelli, di Scicli, che ha intonato le note e le parole dell’inno, agli amici musicisti del gruppo Area Sud (ci hanno fatto pure ballare…), che ci hanno accompagnato e al bravissimo coro di giovani promesse del “bel canto”, abbiamo ascoltato in anteprima questa prima versione dell’Inno che ascolteremo nella sua versione definitiva nell’estate 2017, vi informeremo quando. L’occasione è stata anche propizia per vedere ed ammirare alcune qualità interpretative dei ragazzi del Centro Diurno alle prese con il racconto romanzato della loro colonia estiva del 2015… ma ora è meglio fermarsi qui e lasciare spazio alle immagini…. signore e signori….ecco a voi, nei link sottostanti, il racconto di quella domenica 27 settembre del 2015, allietata anch’essa dal succulento pranzo preparato dai e dalle volontarie del centro con il prezioso aiuto delle amiche suore….!!!

Ogni festa di solidarietà al Convento del Rosario di Scicli è caratterizzata da un ottimo e gustosissimo pranzo preparato da tanti amici e dalle volontarie del Centro!!!
Il pubblico del Centro Diurno al Convento del Rosario a Scicli nella domenica di fine settembre 2015 culminata con l’anticipazione dell’inno musicale “Questo passa il Convento”, interpretato da Serena Portelli & friends!

 

 

 

 

 

Un momento della presentazione dell’inno dedicato ai volontari e alle volontarie e a tutti coloro che frequentano il Centro Diurno presso il Convento del Rosario a Scicli

Qui il testo dell’inno:

Crescerò ma si che crescerò quando mamma mi bacia la sera e domani più grande sarò,

dormirò magari sognerò… penserò che i bambini son tanti forse uno è più triste di me

che farò…

Qua nella mia città ci sta un posto d’amore e rumori dove crescere insieme si fa,

casa è qui per tanti come me, per Alessia Andrea Valentina c’è Mysir Rinelda Antony

siamo noi nessuno è escluso in Centro da noi e qual buon vento domani ci porterà sempre più in là……

… e se è questo che passa il convento, come fare a fermare un momento aiutare un bambino è quel vento che dà la felicità

come adesso che stiamo cantando e cantando, giocando e imparando si ritorna bambini e i bambini son la nostra immensità

la speranza di un giorno migliore nascerà anche al centro e tutti qui…..

Se far bene agli altri è il migliore di modi che abbiamo per esser felici quaggiù,

questo è fare comunità dentro al cerchio del bene comune dare e avere con continuità

e da qui vediamo questa nostra città senza confini e sempre più di solidarietà…

… e se è questo che passa il convento, come fare a fermare un momento aiutare un bambino è quel vento che dà la felicità….

come adesso che stiamo cantando e cantando, giocando e imparando si ritorna bambini e i bambini son la nostra immensità

la speranza di un giorno migliore nascerà anche al centro e tutti qui…..

…. e se è questo che passa il convento, come fare a fermare un momento aiutare un bambino è quel vento che dà la felicità….

come adesso che stiamo cantando e cantando, giocando e imparando si ritorna bambini e i bambini son la nostra immensità la speranza di un giorno migliore nascerà anche al centro e tutti qui…..

… anche al Centro e tutti qui, anche al Centro e tutti qui, anche al Centro e tutti quiiiiiii…..

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.